.
Annunci online

 
SandroFeola 
La comunicazione avviene solo quando, oltre al messaggio, passa anche un supplemento di anima
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Opus Dei
Cardinale Sean O'Malley
  cerca

Riflessioni

________


Profilo Facebook di Sandro Feola


"Tutte le cose di questo mondo non sono altro che terra. Mettile in mucchio sotto i tuoi piedi e ti ritroverai più vicino al cielo."

Locations of visitors to this page

 

Disclaimer
Tutte le immagini sono prese liberamente dal web e rielaborate personalmente. Il proprietario del blog si dichiara disponibile a rimuoverle nel caso ledessero un diritto d'autore, allo stesso modo è disposto a indicarne gli autori, qualora ne venisse fatta richiesta. Ogni eventuale segnalazione può essere inoltrata all'email: sandrofeola@msn.com . Il proprietario del blog dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi al proprietario del blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.


 


 

Diario | La citazione | Riflessioni | - |
 
Diario
1visite.

29 giugno 2007

Il mistero

Avete mai riflettuto sul fatto che viviamo immersi nel mistero? Per quante spiegazioni gli scienziati possano darci, per quante scoperte il futuro possa riservarci, nessuno saprà mai dirci da dove viene questo mondo, perché “ha deciso” di essere e quale senso avrebbe avuto l’alternativa, il nulla. Nessuno riuscirà mai a spiegarci perché, nel contesto dell’evoluzione, solo l’uomo ha maturato la  capacità di ragionare. Anzi, più spiegazioni ci dà la scienza e più riusciamo a percepire la maestosità e la perfezione del creato e più aumenta la meraviglia, il mistero.

Eppure noi occidentali, sempre più raramente riflettiamo su tutto questo. Ci comportiamo come  se vivessimo da decenni sulla riva di un fiume e non ci fossimo mai soffermati a pensare ad esso, a chiederci “da dove parte? In quale mare sfocia? Ha degli affluenti?”. Possiamo dirci uomini se non riusciamo a percepire la dimensione trascendentale della nostra esistenza? O siamo, altrimenti, alla stessa stregua degli animali, schiavi degli istinti? E quanto sono ottusi i richiami alla razionalità di chi fa finta di non vedere che viviamo immersi nell’irrazionalità proprio perché l’origine di tutto non è spiegabile razionalmente.

L’uomo non troverà mai pace fintanto che non riuscirà a dare una risposta a quella parte di “eterno” che ha dentro di sé e che si ribella alla “riduzione allo stato animale” verso la quale ci porta oggi una concezione puramente edonistica dell'esistenza umana. Si rassegnino taluni filosofi e taluni psicologi, si rassegno atei e presunti tali, la vita spesa solo per possedere e solo per potere, lascia sempre un senso di tormentosa insoddisfazione.




permalink | inviato da sandrofeola il 29/6/2007 alle 15:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa
sfoglia
maggio        luglio