.
Annunci online

 
SandroFeola 
La comunicazione avviene solo quando, oltre al messaggio, passa anche un supplemento di anima
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Opus Dei
Cardinale Sean O'Malley
  cerca

Riflessioni

________


Profilo Facebook di Sandro Feola


"Tutte le cose di questo mondo non sono altro che terra. Mettile in mucchio sotto i tuoi piedi e ti ritroverai più vicino al cielo."

Locations of visitors to this page

 

Disclaimer
Tutte le immagini sono prese liberamente dal web e rielaborate personalmente. Il proprietario del blog si dichiara disponibile a rimuoverle nel caso ledessero un diritto d'autore, allo stesso modo è disposto a indicarne gli autori, qualora ne venisse fatta richiesta. Ogni eventuale segnalazione può essere inoltrata all'email: sandrofeola@msn.com . Il proprietario del blog dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi al proprietario del blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.


 


 

Diario | La citazione | Riflessioni | - |
 
Diario
347222visite.

22 agosto 2007

Produttore di emozioni, perchè non appicchino roghi

Credetemi, chi oggi vuol bene a questa nostra società dovrebbe impegnarsi in una nuova professione, quella di "produttore di emozioni". E sì, perché a 17 anni si ha un bisogno enorme di emozioni. E il rischio è che buona parte dei nostri ragazzi crescano vuoti dentro e quindi privi di emozioni vere, rimbecilliti dal grande fratello e dagli spot fino a convincersi che esistono solo in funzione di quello che comprano, possiedono e  ostentano.  Intendiamoci, non sono cattivi, anzi. Ma sono vuoti, null'altro che vuoti.

E’ il vuoto il male peggiore, il cancro che ammazza i nostri ragazzi sulle strade, nelle discoteche. E’ il vuoto misto all’indifferenza che li spinge ad “emozionarsi” con le droghe, con l’alcol, con la velocità e anche dando fuoco ad un’intera collina.
Abbiamo bisogno di professionisti nel settore, di persone che sappiano "aprire" gli occhi dei ragazzi. Perché se li aprissero, se si "svegliassero", potrebbero "vedere" il mondo nel quale vivono. E se riuscissero a vedere già solo questo, avrebbero emozioni per una vita intera. Figuriamoci, poi, se provassero pure l’emozione di aver dato un senso alla loro esistenza…




permalink | inviato da sandrofeola il 22/8/2007 alle 22:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia
luglio        settembre