.
Annunci online

 
SandroFeola 
La comunicazione avviene solo quando, oltre al messaggio, passa anche un supplemento di anima
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Opus Dei
Cardinale Sean O'Malley
  cerca

Riflessioni

________


Profilo Facebook di Sandro Feola


"Tutte le cose di questo mondo non sono altro che terra. Mettile in mucchio sotto i tuoi piedi e ti ritroverai più vicino al cielo."

Locations of visitors to this page

 

Disclaimer
Tutte le immagini sono prese liberamente dal web e rielaborate personalmente. Il proprietario del blog si dichiara disponibile a rimuoverle nel caso ledessero un diritto d'autore, allo stesso modo è disposto a indicarne gli autori, qualora ne venisse fatta richiesta. Ogni eventuale segnalazione può essere inoltrata all'email: sandrofeola@msn.com . Il proprietario del blog dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi al proprietario del blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.


 


 

Diario | La citazione | Riflessioni | - |
 
Diario
347247visite.

20 aprile 2008

Ostinati, nonostante tutto

Cara Antonella,

anche il giorno del tuo matrimonio è arrivato. Ogni volta che qualcuno di noi che ha superato i trenta annuncia questo evento, suscita sempre incredulità, forse perché vorremmo che il tempo non scorresse così veloce, che si realizzasse il nostro desiderio di rallentarlo, di fermarlo. Noi siamo così, sempre un po’ restii a consegnarci al mondo degli “adulti”, a dirci grandi, ad omologarci ad un mondo che ci vorrebbe votati solo al pensiero di noi stessi, dei nostri guadagni, delle nostre carriere. Noi siamo così, inguaribilmente protesi a perpetuare la magia del nostro vivere insieme, come se avessimo sempre 18 anni.

E così ieri eri pensavo a ciò che siamo stati e ciò che siamo. E pensavo al fatto che nel bene o nel male, abbiamo rappresentato qualcosa per questa nostra piccola comunità.  Di certo posso dire che nessuno si ricorderà di noi per i nostri successi nella vita. Di certo si ricorderanno di noi come quelli dell’Azione Cattolica, quelli della Chiesa, quelli della Parrocchia, i più malevoli si ricorderanno di noi come i sagrestani..

Noi invece, cara Antonella, sappiamo bene di essere stati servi inutili. Servi inutili che hanno dedicato la loro giovinezza all’Unico che poteva meritare la fiducia di ragazzi svegli, lo dico senza falsa modestia, di giovani intelligenti. Noi siamo quelli che si sono ostinati e si ostinano a gridare che la giovinezza non può essere indifferenza, non può essere disimpegno, non può essere alcol, non può essere droga. Noi siamo quelli che si sono ostinati a gridare che la vita non può essere solo guadagno ed un continuo pensare a sé stessi. E noi siamo di quelli che, nonostante tutto, si sono ostinati e si ostinano a dire che l’unica strada che porta alla felicità passa per la Croce di Gesù Cristo.

E oggi, Antonella, ti sposi e anche tu prendi il largo. E’ la vita che va così. Noi siamo felici per la tua felicità. Certo ci mancherai ma anche a te diciamo: “quando torni a Santa Paolina, non esitare, corri da noi.”. Se il buon Dio vorrà, noi saremo qui, ostinati come sempre, nonostante tutto.




permalink | inviato da sandrofeola il 20/4/2008 alle 22:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
marzo        maggio