.
Annunci online

 
SandroFeola 
La comunicazione avviene solo quando, oltre al messaggio, passa anche un supplemento di anima
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Opus Dei
Cardinale Sean O'Malley
  cerca

Riflessioni

________


Profilo Facebook di Sandro Feola


"Tutte le cose di questo mondo non sono altro che terra. Mettile in mucchio sotto i tuoi piedi e ti ritroverai più vicino al cielo."

Locations of visitors to this page

 

Disclaimer
Tutte le immagini sono prese liberamente dal web e rielaborate personalmente. Il proprietario del blog si dichiara disponibile a rimuoverle nel caso ledessero un diritto d'autore, allo stesso modo è disposto a indicarne gli autori, qualora ne venisse fatta richiesta. Ogni eventuale segnalazione può essere inoltrata all'email: sandrofeola@msn.com . Il proprietario del blog dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi al proprietario del blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.


 


 

Diario | La citazione | Riflessioni | - |
 
Diario
1visite.

27 ottobre 2008

Beati loro..

Li vedete questi ragazzi? In un mondo di falsi anticonformisti, di giovani intruppati in un esercito di zombie senza identità, di rasta accannati e di contestatori del fine settimana che fingono di essere “alternativi”, questi ragazzi  ci dimostrano che uesti ragazzpossiamo ancora sperare.


Proprio così, possiamo ancora sperare di veder crescere ragazzi liberi dai condizionamenti di una società che li vuole schiavi delle mode, delle droghe e di una squallida normalità che appiattisce tutto. Possiamo ancora sperare in giovani che dicono No a una società che li vuole burattini senza coscienza e senza pensiero, automi pronti a consumare tutto quello che la tv spazzatura impone loro, promuovendo il non senso che dilaga come un’orribile peste che genera ovunque delusioni, depressioni e suicidi.


Possiamo ancora sperare se, nonostante gli insulti, le prese in giro, gli sberleffi, questi ragazzi continuano incuranti a testimoniare la bellezza del Vangelo, a urlare che solo Lui dà un senso all’esistenza e che solo Lui dona quella serenità interiore indispensabile per poter vivere. E non commiserateli quando vengono sommersi dalle bestemmie, ogniqualvolta, prima della partita, pregano insieme; non abbiate pietà di loro quando vengono insultati solo perché, esultando dopo un gol, mostrano una maglietta con su scritto “credo in Gesù”; non abbiate compassione di loro se tutti li scherniscono perché durante il loro terzo tempo invitano gli spettatori a pregare.


No, non commiserateli. Sono giovani in gamba e in loro risuonano chiare quelle parole dette da Gesù 2000 anni fa: “Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia”. Non commiserateli: beati voi, cari ragazzi. Beati voi!




permalink | inviato da sandrofeola il 27/10/2008 alle 21:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre        novembre