Blog: http://SandroFeola.ilcannocchiale.it

Mi fanno schifo..

Facciamoli arrestare. Tutti dentro i lavavetri. Buttiamoli dentro, in galera. Mentre chi ha rubato decine di milioni di euro a piccoli risparmiatori se la gode in costa azzurra fotografato dai media e osannato da una pletora di parassiti senza diginità. Intanto arrestiamo i lavavetri. Arrestiamo questi poveracci scappati dall’inferno di un terzomondo sempre più affamato e indebitato per pagare la nostra opulenza, per rimpinguare quotidianamente tutto il nostro spreco di cibo, e di acqua. Buttiamo dentro i ragazzini che ai semafori implorano qualche centesimo per potersi sfamare, per poter bere, per poter avere qualche indumento che possa salvare almeno la dignità di essere umani. Buttiamo dietro le sbarre chi a volte si lascia andare a qualche prepotenza solo perché la disperazione ha il sopravvento, perché spesso è insopportabile il dolore di vedere un proprio figlio patire la fame.

I fiorentini vogliono i lavavetri in galera e così i milanesi e così i romani? E allora io, che certamente non sono di sinistra, dico a questi borghesi ed aspiranti tali che ora si rallegrano e che ai microfoni delle televisioni hanno espresso tutta la loro soddisfazione, che mi fanno schifo. Proprio così, mi provocano la nausea. Che provo pietà per loro, per il loro perbenismo, per il loro cinismo, per la odiosa e ripugnante indifferenza con la quale guardano con sufficienza al dolore di chi mendica e di chi implora un centesimo di elemosina. E che sappiano che i poveracci che chiedono di far arrestare perché disturbano le loro soste ai semafori, o perché turbano la loro finta serenità o perché sollecitano oltre misura la loro scarna coscienza sopita di piccoli borghesi senza spina dorsale, sappiano che quei poveracci un giorno chiederanno il conto. E quel giorno, per chi li ha trattati con sufficienza, sarà tardi. Troppo tardi.

Pubblicato il 29/8/2007 alle 8.41 nella rubrica Riflessioni.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web