Blog: http://SandroFeola.ilcannocchiale.it

Ostinati, nonostante tutto

Cara Antonella,

anche il giorno del tuo matrimonio è arrivato. Ogni volta che qualcuno di noi che ha superato i trenta annuncia questo evento, suscita sempre incredulità, forse perché vorremmo che il tempo non scorresse così veloce, che si realizzasse il nostro desiderio di rallentarlo, di fermarlo. Noi siamo così, sempre un po’ restii a consegnarci al mondo degli “adulti”, a dirci grandi, ad omologarci ad un mondo che ci vorrebbe votati solo al pensiero di noi stessi, dei nostri guadagni, delle nostre carriere. Noi siamo così, inguaribilmente protesi a perpetuare la magia del nostro vivere insieme, come se avessimo sempre 18 anni.

E così ieri eri pensavo a ciò che siamo stati e ciò che siamo. E pensavo al fatto che nel bene o nel male, abbiamo rappresentato qualcosa per questa nostra piccola comunità.  Di certo posso dire che nessuno si ricorderà di noi per i nostri successi nella vita. Di certo si ricorderanno di noi come quelli dell’Azione Cattolica, quelli della Chiesa, quelli della Parrocchia, i più malevoli si ricorderanno di noi come i sagrestani..

Noi invece, cara Antonella, sappiamo bene di essere stati servi inutili. Servi inutili che hanno dedicato la loro giovinezza all’Unico che poteva meritare la fiducia di ragazzi svegli, lo dico senza falsa modestia, di giovani intelligenti. Noi siamo quelli che si sono ostinati e si ostinano a gridare che la giovinezza non può essere indifferenza, non può essere disimpegno, non può essere alcol, non può essere droga. Noi siamo quelli che si sono ostinati a gridare che la vita non può essere solo guadagno ed un continuo pensare a sé stessi. E noi siamo di quelli che, nonostante tutto, si sono ostinati e si ostinano a dire che l’unica strada che porta alla felicità passa per la Croce di Gesù Cristo.

E oggi, Antonella, ti sposi e anche tu prendi il largo. E’ la vita che va così. Noi siamo felici per la tua felicità. Certo ci mancherai ma anche a te diciamo: “quando torni a Santa Paolina, non esitare, corri da noi.”. Se il buon Dio vorrà, noi saremo qui, ostinati come sempre, nonostante tutto.

Pubblicato il 20/4/2008 alle 22.13 nella rubrica Riflessioni.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web