Blog: http://SandroFeola.ilcannocchiale.it

Olimpiadi 2020, capiranno i bambini?

Spesso i terapisti comportamentali lo raccomandano ai genitori che si trovano a dover affrontare il problema dei figli capricciosi: “occorre che acquisiate la capacità di dire no!" Ma non è semplice. Molto più agevole accontentare i bimbi pur di toglierseli dalle scatole e non sentire più le loro lagne.

E’ facile per un Governo dire no? L’Esecutivo Monti bada poco al gradimento degli italiani – comunque elevatissimo - , ha una missione da compiere e non ha alcuna intenzione di presentarsi alle prossime elezioni. Dunque, ha gioco facile nel dire sì quando è sì e no quando è no.

Nel caso delle Olimpiadi del 2020 occorreva dire un no secco. No a spese che con troppa facilità diventano faraoniche, si raddoppiano e spesso si triplicano; no a risorse - circa 5 miliardi - da impiegare per infrastrutture che spesso sono utilizzabili una tantum; no alla distrazione di somme che vanno destinate per il perseguimento di obiettivi davvero prioritari, data la complicata congiuntura economica.

Sì, quindi, a maggiori risorse per sostenere le liberalizzazioni nel mercato del lavoro, garantendo tutele sociali ai giovani che vedono allontanarsi il miraggio del posto fisso; sì a somme da destinare alle piccole e medie imprese; sì ad un maggiore sostegno delle aziende che faticano ad ottenere un credito.

Questa volta un “padre” responsabile ha saputo dire no a dei figli piuttosto incontentabili, pronti alla “rivolta” pur di avere ciò che desiderano. “Meglio non sganciare la cintura di sicurezza” - ha detto Monti -, “attraversiamo momenti difficili..”

Capiranno i bambini?

Pubblicato il 14/2/2012 alle 21.41 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web